Lo ringrazio io mio padre
Di quella sua fatica che mi ha tirato grande
Per il suo insegnamento, il senso della libertà
Per quegli schiaffi che non mi ha dato
Per quel suo sindacato che era così forte
Per quelle sue idee che eran così salde
Per quel Berlinguer che tanto rispettava
Per tutte quelle notti in cui lui mi aspettava
Quando io uscivo per far rivoluzione
Per quella volta che son tornato rotto
e lui mi ha portato all’ospedale
Lo ringrazio, delle sue paure
Per la sua storia
Per le sue rabbie
Per quel suo cuore malato che ha buttato
per me
davanti ad ogni ostacolo
Lo ringrazio per quegli unici schiaffi
quando ho rubato
Di quelle sue vergogne
di cui ridevo
E lo ringrazio in questa mezza età
D’essermi accanto…ancora
Come sempre e nonostante tutto

Annunci