Parlar di cose alte, intuendone il mistero

toccar le ali agli angeli, per catturarne il volo

Comprendere le parole nascoste dentro ai libri

Senza accampar superbie e farne delle torri

l’ascolto delle cose…

dei silenzi e dei rumori

comprensione e coscienza ed il senso dell’amore

Per ascoltar quel canto occorre l’umiltà

Per consentire al cosmico d’entrarti dentro al cuore

lasciando voce e spazio a ciò che è superiore

ammettendo d’essere solo un po’ più di niente

ma anche quel miracolo che non ha precedente

Contraddizione!

Il ritmo ed anche quel lucore

aprendo a quel silenzio la strada del tuo cuore

scoprendo nel profondo la forza di sentire

quel che non si pronuncia…ciò che non si sa dire

eppure sta nell’anima come se fosse scritto

leggendone, fra le righe di quegli antichi libri

quello che n’è rimasto

quel che non han cambiato

di quel che nostra spocchia, non rese poi un peccato

Perché l’arte dell’uomo è quella del mentire

Più che agli altri a sé stesso, perché non sa sentire

Annunci