fra i rami

Vorrei toccarvi, veder la vostra anima

Guardar di questo mondo coi vostri stessi occhi

assistere, con voi, per poi poter gioire

della sicura nascita , dei primi passi

di quel che chiameremo L’uomo nuovo

Però è silenzio intorno e dentro me

Silenzio nell’anima, silenzio dalla mente

Silenzio in cielo e terra…

e tutt’intorno  Silenzio

con buona pace, per voi e per me

ed anche per la buona volontà

Son molte…sciocche ed inutili

Son le parole della Scatola dei Sogni

Molti! I vuoti impegni, pomposi di retorica, senza significato

storia che si ripete all’infinito

Nostra pietà…ha un manto di pelliccia

Laviamoci l’anima, alleggeriamo il cuore

solo due Euro…con un messaggino

Niente di nuovo dai confini dell’impero

ci sono ancora truppe a farne guardia

l’unica risposta sta sempre nella guerra

Con una mano diamo, mentre quell’altra uccide

Là, tra i due fiumi, non c’è più Paradiso

In terra, qui tra noi, non c’è mai stato

s’è persa la memoria ed ogni traccia

l’essere umano poi…sempre lo stesso

non cambia mai, così simile a sé stesso

ripete il suo delirio all’infinito in mille e mille anni.

Son molto stanco!

D’attendere un evento che non avviene mai

Tutto resta uguale e non ci sono trombe

E non ci sono angeli

Nessuna compassione o pentimento

Eppure attorno si vedono i cartelli

Con mille voci Gaia ci piange addosso

amare lacrime, sconvolgono l’attorno

ci siam fermati noi, solo un momento?

Soltanto un attimo, magari per pensare, ci siamo intimiditi?

Abbiamo noi ascoltato questo pianto?

Abbiam compreso quanto non siamo niente?

Giammai…sarebbe forse troppo.

D’ogni disastro subito a farne i conti

studiando convenienze, traendone vantaggi

Intanto in fila all’Outlet…suvvia ci sono i saldi

Tutti vestiti a nuovo, perchè vita continua

Comprate il mio prodotto!

Il mio telefonino può fare anche il caffè!

Neanche più l’evidenza può fermarci

Non c’è timore dove non c’è coscienza

nessuno più si ferma per pensare

a questo a quel dolore

nemmeno ci si inchina sopra un fiore

gli alberi son caduti ora…e la foresta tace

al loro posto costriremo quest’antenna

Nessun disturbo ora c’è su quel canale

E mentre l’uomo muore

noi penseremo a dove prenotarci le vacanze

Annunci