Lo abbiamo fatto ancora, lo rifacciamo sempre

senza vergogna, noi ci arrampicheremo sino al cielo

Per minacciare il sole, con nostra sciocca freccia

Noi proprio non ci riusciamo ad evitarla

questa stupidità…che ci consuma

noi ne facciamo mostra, esibizione

come se fosse un vanto. Ostentazione

Noi l’avvolgiamo attorno a farci manto

Cercammo l’energia dentro alle cose

dimenticando quel che sta di fuori

non ci guardammo intorno

noi non chiedemmo ausilio alla natura

noi sol pensammo, piegarla al nostro arbitrio.

Perchè noi siam padroni, siamo i Re

Finti sapienti! Nostra arroganza, nostra maledizione

Noi stabilimmo fosse l’unica verità, l’unica strada.

Come fossimo noi ad enunciarne il passo

Come se camminar la strada fosse tracciarla

Come se nostra scienza fosse regola,

L’unica Verità…senza nessun errore

Come se decisione e volontà e disegno fossero nostri.

Come fosse diritto d’avere d’ogni cosa a consumare

D’essere padroni e signori, d’essere il centro

come se questo formicaio che abbiamo messo in piedi

fosse il Tutto

Annunci