Non cerco un nuovo volto
né l’invenzione di una nuova immagine
Non voglio un nuovo Dio da adorare
sopra ad un nuovo altare
cerco d’essere tempio, immagine e parte
d’essere uno

Non cerco duci e condottieri
né qualcuno che mi imbocchi le mie idee
Non voglio comandanti da seguire
gloriosi eroi bonari da osannare
cerco soltanto amici, fratelli, compagni
su questo mio percorso, il mio cammino

Non cerco Buddha sornioni a cui inchinarmi
né maestri sapienti d’ogni cosa, che indichino l’ora ed il percorso
Non voglio scorciatoie nè soluzioni d’altri
che mi abbrevino la strada alla mia luce
Cerco la luce stessa, la sola che è per me
il Buddha che ho dentro e mi compete

Non cerco le canzoni, le operette, mille finte partenze
né voglio modulare Cambiamento in mille modi
nulla si ferma, nulla è permanente e non si muove
tutto l’intorno muta, anche se il pazzo imperatore lo trattiene
Sono nel cambiamento che m’avvolge
cerco d’essere l’ onda, non di parlarne

Non cerco te, amor mio, anche se sei la vita
né voglio importi amore e vicinanza
questo è possesso e guasta tutto quanto
Persino nei momenti senza luce…che sono stati tanti
quando l’andare insieme era la differenza con la morte
cerco d’essere amore , perché è del mio ch’io so e mi nutro

Null’altro cerco che non sia vuota forma
che non sia errore, egoismo o distrazione
null’altro c’è da dire…e a lor signori
auguro di riuscire nella cerca d’un santo graal
d’un grande segreto…che sembra essere
per voi, così importante

Annunci