Quante volte ho detto addio

in questa vita mia…

Quante volte?

Ho licenziato,

riconsegnando alla memoria a pezzi interi

i giorni e gli anni.

Giocando con l’oblio e confidando

che non lasciasse indietro

troppi segni al suo passaggio.

Quante volte

mi sono imposto il dimenticare.

In una voluta di fumo profumato

ed il passar da stupido

da smemorato.

Proteggendo il cuore e l’anima

convinto che bastasse non pensarci

perchè le piaghe

si potessero seccare.

Non è bastato…mai

ed ancor meno io ho dimenticato

anche se ora non ricordo

delle facce…i segni,

quelli sono rimasti sempre

ed hanno inciso solchi

ed han scavato rughe

E dei sogni?

Di quelli poi potremmo

anche parlare

volendo.

Di quei colori e di quei mondi

e dei profumi intensi

e dei sapori e dell’amaro e il dolce.

Oppur concederemo alla memoria

di appoggiarsi

in quella che chiamiamo gioventù

ricordandone a tratti…e cambiando

avvolgendo quel ricordo nella nebbia.

Rendendolo una foto color seppia

la nostalgia, aiuta le anime alla prova

Annunci