rosabianca

 D’un reale che scivola attorno

e che cambia, illudendoci

d’avere capito.

D’avere, alla fine, imparato.

D’essere veri, profondi e sapienti.

Mentre nuovole dense e maligne

da occidente e da oriente

deturpano il cielo

uccidendo la pace.

Noi stiamo!

Cnvinti di esserci e assenti

Inermi, impotenti

Subendo l’offesa dei pochi.

Potere, danaro, vitelli dorati

Il nostro divino è incompreso

È fatto di sole parole…

di editti, di dogmi riscritti

mentre quello ch’è vero

ci tace, ci scivola addosso.

Noi, ancora, pensiamo

di essere qui, al comando

davvero presenti.

(foto by Rosa bruno) 

Annunci