Sisma-e-macerie

Sono lo so

solo un romantico

uno che crede sai, stupide cose

Come i motivi…

come le ragioni

credo come un’idiota

un mondo altro

in un futuro per noi … che sia migliore

Sogno di fratellanza

utopia d’amore

Credo che tutto questo

inizi qui,

attaccato a noi, dal nostro fare

Dall’essere e lo stare

Ma voi ne fate beffe

ogni momento

Voi litigate sul nulla

o per due lire

o per un posto al sole

o per una poltrona in prima fila

Voi con i vostri ego c’affogate

che siamo ancora in culla

E le parole oramai non bastan più

son troppi anni

che questo sogno muore

E siamo troppo stupidi

questo è un’addio … non so

ma sono stanco

E il cuore mi fa male

E la stupidità mi offende

E mi offendete voi che v’arrogate

son stanco di seguire il vostro passo

E di ricominciare ogni mattina

quello che voi guastaste nella notte

Son stanco di profeti e Masanielli

Stanco dei Pisacane

e dei Savonarola

stanco dei sei garanti

e di sapienti

stanco di professori e segretari

stanco di voi

 

Annunci