pc 013

di Giandiego

Gli esseri umani dicono, molto, moltissimo di quello che rarissimamente sono disposti a fare ed altrettanto fanno di ciò che non sono assolutamente portati a dire.

Sino a quando questo assioma sarà vero, nulla potrà cambiare ed avranno tristemente, ragione coloro che individuano nella natura umana il primissimo ostacolo al miglioramento ed alla civiltà.

Questo mondo è certamente dei furbi, non abbiamo bisogno di ulteriori prove per avvalorare la tesi, quello che ci circonda è più che sufficiente, ma quanto idioti sono (siamo), per contro, (noi) coloro che pur vedendo quel che è sin troppo evidente e pur essendo maggioranza, permettono (permettiamo) che tutto questo continui ad accadere, convinti, forse, d’essere prima o poi ammessi alla corte dei furbastri?

Per questo ogni possibilità di cambiamento passa, inesorabilmente dal nostro “dentro” … anima se volete, spirito se preferite. Non vi è un’altra strada … il resto sono chiacchiere, temporeggiamenti, costruzioni pindariche, castelli carte, aggiustamenti da gioco di ruolo.

Se non cambiano i rapporti di potere, normalizzati, quelli fra le persone … se non cambiamo noi, se non cambia la nostra filosofia e la spiritualità con cui ci accostiamo ad essa … come potrà mai cambiare davvero qualche cosa fuori da noi?

Annunci