poverta-1

Compagna povertà mi ha scelto

non ha chiesto il permesso

per donarmi quel che m’aveva ad insegnare

in principio fu difficile ascoltarla

ma ora la capisco … veramente.

Nulla ho da perdere

nulla più da contare

nulla che mi leghi , niente roba

L’avere … il possedere ti trattiene

legandoti alle cose …. quasi fossero vita

Che porterai con te nel lungo viaggio?

Cosa ti servità … cosa potrà passar da quella porta

che non sia già con te?

Della saggezza hanno parlato in molti

in tutte le nostre lingue, da tutte le religioni

ma poi son lì … collezionando cose.

Son lì a piantar puntelli nella terra

a disegnar confini

ad inventar steccati

Chi non ha nulla ed ancor meno aspetta

chi cerca solo in quel che vede

in quel che gli sta intorno

vivendo pienamente la sua vita

chi vive oggi … ora , adesso e qui

quegli è il gran saggio!

Saggezza non accumula … lei cerca la bellezza

non vuole trattenerla … non la vende

attraversa la vita e vive fuori

non dentro a una fortezza

non costruisce muri

nulla possiede per cui nulla difende

Certo è molto semplice il parlare

nel farsi santi senza dimostrare

d’essere saggi, ma solo nel racconto

Altro è perder tutto … oppur lasciare indietro

restando vivi ed accettando il passo

senza provar rancore… in questo corpo

Altro è la vita… quando ti chiede questo

Come neonati fummo … così come nascemmo

nudi alla morte

Annunci