ovale

Dico quel che dico perchè scelsi … un giorno

d’essere quello che sono … esattamente

Ed ora e qui vi parlo e mentre penso … scrivo

di quel che è sogno che è anche quel ch’io credo

Lo costruii nel tempo con il passar degli anni

lento e fatale scorrere di questi miei minuti

scoprendone il racconto passo a passo

giorno per giorno che ancor non ho finito

goccia su goccia non smetto d’imparare

non è concesso il fermarsi in questa vita

Lo stupore e il canto ed il terrore

con la paura e insieme lo sconforto

d’ogni risvolto io bevo

comunque e sempre avvolto

che sia chiaro od oscuro … che sia gioia o dolore

Son qui scrivendo cercando la saggezza

e non m’accorgo quand’essa passa accanto

perchè come quei molti che sempre un po’derido

Io sono cieco e stolto supponendomi poeta

Io che non compaio che non son letto

che nessuno ambisce a pubblicare

Pensando a questi anni e al loro segno

Dotti e sapienti certo non cercan me

e le parole volano e si perdono

inutilmente scritte pensate per il nulla

Annunci